Questo sito contribuisce alla audience di

XML : il nuovo linguaggio di markup per il web e non solo...

Andiamo alla scoperta di questo standard che sta cambiando il modo di programmare e di realizzare software...

Con questo articolo inauguriamo la sezione XML di questa Guida: come in

ogni articolo introduttivo vedremo di mettere i puntini sulle i per

cercare di capire veramente cosa è XML e perché se ne parla tanto.

Possiamo cominciare col dire che XML è un linguaggio di markup: di

conseguenza come tutti i linguaggi di Markup, XML non è un linguaggio

di programmazione.
In particolare XML è un sistema formale per pubblicare e strutturare

informazioni in modo gerarchico.
A differenza di altri linguaggi di markup, XML pone attenzione

esclusivamente ai dati: la parte grafico/visuale può essere gestita da

terzi e con le più disparate tecnologie.

Ma la potenza di XML sta nel fatto di non essere un linguaggio bensì

un metalinguaggio: ciò significa che usando XML possiamo definire un

qualsiasi altro linguaggio di markup, da html a xsl, etc.; ciò si

traduce in pratica nell’assenza di tag predefiniti e, nella possibilità

di definire i propri come meglio si crede.

Inoltre XML è uno standard aperto: ciò significa che diverse applicazioni

scritte in linguaggi diversi possono comunicare in formato standard e

conosciuto da tutti; la conseguenza di ciò è il notevole proliferare di

strumenti per la migrazione di dati fra architetture diverse che usano

come mezzo XML e, la nuova tecnologia di programmazione distribuita

chiamata Web Services.

Quali sono le applicazione di XML ?

Per la sua naturale duttilità XML si presta alle applicazioni più disparate:

dalla gestione di una semplice rubrica al commercio elettronico.

Passando all’atto pratico, possiamo dire che per scrivere documenti XML

basta molto poco:

- un editor di testi, meglio se fornisce il sintax highlighting;

- le ultime specifiche di XML che potete trovare sul sito del W3C alla

url www.w3c.org.

- Un browser che supporta XML: per i primi esempi può bastare Explorer

5.x, anche se consiglio vivamente di Explorer 6 o eventualmente

aggiornare il proprio browser con lo MSXMLPARSER3.0, che potete scaricare

gratuitamente dal sito http://msdn.miscrosoft.com/xml/

In conclusione vorrei fare una piccola considerazione: probabilmente dopo

questo articolo non si sarà riuscito ad inquadrare bene cosa sia XML, ciò è

dato dal fatto che è impossibile definire in toto questo linguaggio in quanto

è una struttura fortemente astratta che si può prestare alle più disparate visioni.

A presto e, buon XML a tutti.

Le categorie della guida