Questo sito contribuisce alla audience di

La Casina delle Civette

Variopinte vetrate Liberty in mostra in uno splendido museo romano

A Roma c’è un museo singolare, aperto nel 1997 dopo un complesso e
meticoloso restauro reintegrativo. E’ la Casina delle Civette, immersa
tra le palme della California di Villa Torlonia.

L’edificio fu ideato dall’architetto Jappelli nel 1842 come “Capanna
Svizzera”, un rifugio solitario e romantico, tipico dei giardini
all’inglese.

Dal 1908, i lavori di ampliamento degli architetti Fasolo e
Cambellotti la trasformarono nella residenza privata del principe
Giovanni Torlonia.

Il repertorio cui si ispirarono i due architetti è piuttosto eclettico: serre
moresche, torri medievali, pinnacoli gotici, fantasie di gusto orientale.
Il tutto arricchito da preziose vetrate con decorazioni naturalistiche
ispirate al tema della civetta (da cui il nome dell’edificio) o di altri uccelli notturni.

Nell’edificio è oggi ospitato un museo unico nel suo genere.
Vi si conservano splendide vetrate di porte, finestre e bow windows
realizzati in pregiati vetri policromi legati a piombo che accostano
raffinate composizioni geometriche e disparati soggetti naturalistici.

Sono state tutte eseguite tra il 1908 ed il 1930 e offrono un
campionario unico per capire l’affermarsi e l’evolversi dell’arte della
vetrata negli anni del liberty.

NOTIZIE UTILI

Indirizzo: Villa Torlonia, Via Nomentana, 70

Orari : dal 1° ottobre al 31 marzo, dalle ore 9 alle 17;

dal 1° aprile al 30 settembre, dalle ore 9 alle 19;

il 24 e 31 dicembre aperto fino alle ore 14;

lunedi chiuso;

Costo Biglietti:

Euro 2.58

Ridotto (da 18 a 25 anni) Euro 1.55

Ingresso gratuito per chi ha meno di 18 o più di 65 anni

Prenotazioni visite guidate (Individuali e per gruppi fino ad un
massimo di 50 persone) : Cooperativa IL SOGNO Viale Regina
Margherita, 192 - 00198 ROMA Tel. 06/85.30.17.58 - Fax
06/85.30.17.56 Email: ilsogno@romeguide.it