Questo sito contribuisce alla audience di

Torna Candele a Candelara

In quel di Pesaro, una manifestazione magica e suggestiva, unica nel suo genere

Un’invasione di camperisti e pullman provenienti da tutta Italia. Dopo il grande successo delle prime due edizioni, torna “Candele a Candelara”, la prima festa in Italia dedicata alle candele. Un’idea suggestiva che anche quest’anno ci farà entrare in pieno clima natalizio e che si terrà sulle colline attorno a Pesaro, a Candelara un vecchio borgo che deve il suo nome ad uno dei più antichi simboli della storia dell’uomo. Per questa terza edizione si annuncia già il tutto esaurito per la presenza di tantissimi amanti dei week-end in camper e di partecipanti ai viaggi organizzati.

Vista l’eccezionale affluenza degli scorsi anni - che ha registrato migliaia e migliaia di visitatori e che ha letteralmente paralizzato il suggestivo centro collinare - gli organizzatori dell’evento hanno deciso di fissare a tre i giorni di svolgimento della festa in coincidenza del week-end dell’Immacolata Concezione: da venerdì 8 a domenica 10 dicembre.

Migliaia di candele di ogni forma, foggia, dimensione e nazionalità invaderanno la piccola Candelara che per questo avvenimento si sta preparando al meglio togliendo nei tre giorni di festa qualsiasi forma di illuminazione artificiale per almeno mezz’ora (dalle 17.30 alle 18). Le vie del borgo saranno dunque rischiarate solo dalla luce di mille fiammelle accese che renderanno ancor più suggestivo e naturale il panorama collinare.

“Candele a Candelara proporrà un mercatino natalizio con produttori di candele nazionali ed esposizione di particolari ceri provenienti dall’estero. In esposizione anche candele profumate, ornamentali, candele colorate e a soggetto, candele artistiche di ogni tipo forma e dimensione. Ma a Candelara artigiani della cera proporranno dal vivo il loro prezioso e antico lavoro con l’esecuzione di candele, come avveniva nel Medioevo, fatte solo di cera d’api.

Il mercatino natalizio di Candelara avrà come protagoniste le candele ma proporrà anche oggettistica di alto livello artigianale e artistica legata al Natale (addobbi per la casa, oggetti in vetro, ceramica, legno, statuine per il presepe, composizioni di fiori secchi). Inoltre graziose strutture e casette tipiche di legno saranno poste lungo le vie del paese con tante idee regalo.

Ma Candelara per tre giorni sarà anche la capitale dei sapori. All’interno di una grande tensostruttura riscaldata saranno garantite degustazioni e assaggi con specialità di stagione: dal vin brulè alle caldarroste, dalle frittelle di mele, alla polenta e altri invitanti piatti della tradizione.

Le tre giornate saranno animate da artisti di strada, armonie natalizie eseguite da 35 Babbo Natale preceduti da slitte colme di doni.

Link correlati