Questo sito contribuisce alla audience di

The New York Voices & Trio

Lunedì 7 luglio in concerto a San Leucio (Caserta)...

Le “voci” di New York al Leuciana di Caserta. L’atteso appuntamento con la grande musica d’oltreoceano è per lunedì 7 luglio (ore 21.15), giorno in cui al Real Belvedere di San Leucio, alla decima edizione del festival ideato e diretto da Nunzio Areni, si esibirà The New York Voices. “Un gruppo – sottolinea Areni - che ormai da oltre vent’anni domina la scena internazionale, grazie alla singolare perfezione raggiunta nel “vocalese” , genere musicale di cui sono maestri riconosciuti in tutto il mondo “. La produzione dei New York Voices, negli oltre venti anni di attività, si caratterizza per gli arditi intrecci vocali di un repertorio estremamente vasto, che spazia dalla tradizione della “swing era” fino ai generi più disparati, come il jazz, la musica brasiliana, la musica classica, il pop ed il rhythm & blues.

Premiati con due Grammy Award per l’eccezionale interpretazione del repertorio jazzistico e del genere corale, The New York Voices hanno indirizzato la loro ricerca musicale sull’insieme delle voci, piuttosto che sul virtuosismo solistico dei singoli interpreti, riscuotendo per questo consensi unanimi da pubblico e critica. Il loro stile unico e raffinato, si può tuttavia inserire nel solco dei Manhattan Transfer, dei Singers Unlimited, di Lambert e Hendricks & Ross.

Il gruppo nasce nel 1986 e raggiunge il successo già con la prima incisione, nel 1989 per la GRP, intitolata “New York Voices”. Dal 1989 al 1994 pubblicano altri quattro dischi: “Label”, “Hearts of Fire”, “What’s Inside” e “The Collection”, tenendo attive collaborazioni importanti con i nomi più in vista del mondo jazzistico, tra i quali Bobby McFerrin, George Benson e la Count Basie Orchestra. Nel 1997 esce per la RCA “The New York Voices Sing the Songs of Paul Simon”, e nel 2001 “Sing Sing Sing”, un omaggio alle big bands della cosiddetta “swing era”. “Brazilian Dream”, il disco registrato nel 2002 con Paquito D’Rivera, vince un Grammy nella sezione jazz latino.

Il repertorio dei New York Voices, seppur mantenendo un rapporto privilegiato con il jazz, è caratterizzato da una curiosa trasversalità tra i generi musicali. Una caratteristica che ha prodotto, nel tempo, singolari “riletture” di composizioni firmate dai Beatles, ad esempio, da Joni Mitchell, Paul Simon (al quale hanno dedicato un album intero) e tanti altri ancora. In occasione del debutto in Campania, l’ensemble statunitense, formato da Peter Eldridge (voce), Kim Nazarian (voce), Lauren Minhan (voce), Darmon Meaden (voce e sax tenore), sarà in scena con i musicisti Cd Bandorf (pianoforte), Christian von Kaphengst (basso), Kai Schönburg (batteria). In scaletta proporranno brani come “Bli- blip” di Duke Ellington, “Corcovado” di Antonio Carlos Jobim, “Don’t you worry about a thing” di Stevie Wonder, ma anche le loro hit “Baroque Samba”, “The world keeps you waiting” o la notissima “Answered prayers” e i brani dell’ultimo disco “Day Like This”.

Il Leuciana Festival è promosso e sostenuto dalla Città di Caserta, inserito tra i Grandi Eventi della Regione Campania, con la collaborazione della Provincia e della Soprintendenza ai Beni Archeologici di Caserta. (comunicato stampa)