Questo sito contribuisce alla audience di

Troppo forti le "Black Ferns" per le "Wallaroos".

Nella prima uscita stagionale le "Black Ferns" sconfiggono una coriacea Australia.

Sconfitta con il risultato di 21 - 10 per la nazionale australiana contro le campionesse del mondo della Nuova Zelanda nel primo dei due test del Laurie O’Reilly Memorial Trophy a Wanganui.

Partita più difficile del previsto per la Nuova Zelanda che al termine del primo tempo si trovava in vantaggio solamente per 8 - 7. Nella seconda frazione però emergevano tutte le differenze esistenti tra le due formazione e se da una parte le australiane sparivano gradualmente dal campo dall’altra le “Black Ferns” cominciavano a recuperare quelle meccaniche di gioco che probabilmente erano un po’ arrugginite a causa del lungo intervallo nell’attività internazionale. Per Australia e Nuova Zelanda questo è stato il primo test ufficiale dalla fine dei mondiali nell’ottobre 2006.

Per la Nuova Zelanda due mete di Carla Hohepa, ala di Otago, e meta dell’esordiente Fa’anati Aniseko appena diciottenne estremo di Auckland entrata nel secondo tempo. Ad arrotondare il punteggio anche due calci della solita Emma Jensen.

Per le “Wallaroos” australiane spettacolare meta di Tegan French. L’ala australiana, dopo aver intercettato un pallone davanti alla propria linea di meta ha corso per tutta la lunghezza del campo, andando a schiacciare in mezzo ai pali per la trasformazione di Alana Thomas.

Secondo il coach neozelandese Dale Atkins: ” le ragazze nel primo tempo sono rimaste molto impressionate dal modo di giocare delle australiane che dal mondiale sono enormemente cresciute”

Adesso l’appuntamento è a Wellington per il secondo test che si giochera sabato prossimo.