Questo sito contribuisce alla audience di

Inghilterra a valanga sulle "Eagles"

Dopo la sconfitta con l'Inghilterra "A" per 17 - 34 le USA "Eagles" vengono travolte dalla Inghilterra con il rotondo punteggio di 34 - 0.

L’Inghilterra apre la propria stagione internazionale con una netta vittoria contro la squadra americana che occupa al momento il 5° posto nel ranking mondiale (l’Inghilterra è al 2° posto). La tournee inglese ha riservato alle americane tre dispiaceri in sequenza: prima la sconfitta con le Nomads e quella con l’Inghilterra “A” e poi quest’ultima con la nazionale maggiore inglese. Il 34 - 0 maturato sabato presso il London Irish ARFC Ground lascia pochi dubbi sulla preparazione del XV° della rosa per in vista del prossimo Sei Nazioni.

Le Eagles costituivano il test ideale per le inglesi, soprattutto per la solidità della mischia, ma la difesa americana ha resistito alla pressione inglese solamente per 23 minuti, ovvero fino alla meta del centro delle Saracens Rachael Burford, la prima della giornata.

Gary Street, capo allenatore dell’Inghilterra ha detto: “Sono molto contento della prestazione delle ragazze. Questa vittoria ci da morale e ci concede un po’ di tempo per mettere a punto alcune lacune che abbiamo avuto specialmente durante la prima parte dell’incontro.Comunque la squadra ha mostrato di essere solida in ogni reparto e di saper gestire tutte le situazioni fino al fischio finale. La cosa incoraggiante è stata la perfetta amalgama mostrata tra le nuove arrivate e le giocatrici di esperienza. Adesso guardiamo avanti con convinzione verso il prossimo 6 Nazioni.”

INGHILTERRA
1 Rochelle Clark (Henley), 2 Amy Garnett (Saracens), 3 Katy Storie (Blaydon), 4 Tamara Taylor (Darlington Mowden Park), 5 Joanna McGilchrist (Wasps), 6 Sarah Hunter (Lichfield), 7 Jane Leonard (Wasps/Army), 8 Catherine Spencer (Worcester) (C), 9 Amy Turner (Richmond), 10 Katy McLean (Darlington Mowden Park), 11 Amber Penrith (Cardiff Quins), 12 Rachael Burford (Saracens) (VC), 13 Claire Allan (Saracens), 14 Danielle Watermen (Clifton), 15 Charlotte Barras (Saracens).
Panchina: 16 Emma Layland (Richmond), 17 Sophie Hemming (Clifton), 18 Sarah Beale (Leodiensians), 19 Gemma Sharples (Worcester), 20 Georgina Rozario (Plymouth Albion), 21 Alice Richardson (Richmond), 22 Michaela Staniford (Wasps)
Mete: Burford (23), Allan (47), Clark (43), Barras (62), Beale (73), Staniford (79)

Trasformazioni: McLean, Richardson
Sostituzioni: Richardson per McLean (54), Hemming per Storie (54), Staniford per Penrith (58), Rozario per Turner (60), Layland per Garnett, Sharples per Leonard, Spencer per Beale (all 64).
USA
1 Farrah Douglas (Chicago North Shore), 2 Lisa Butts (Berkeley Women’s all Blues), 3 Jamie Burke (Berkeley Women’s all Blues), 4 Shaina Turley (San Diego Surfers), 5 Stacey Baker (Philadelphia), 6 Liz Dilley (Washington), 7 Beckett Royce (Oregon Sports Union), 8 Blair Groefsema (Berkeley Women’s all Blues), 9 Kim Magrini (Keystone Rugby Club), 10 Jossy Tseng (Stanford University), 11 Nathalie Marchino (Berkeley Women’s all Blues), 12 Mel Kanuk (Maryland Stingers), 13 San Juanita Moreno (Oregon Sports Union), 14 Vanesha McGee (Philadelphia), 15 Ashley English (C) (Berkeley Women’s all Blues).

Panchina: 16 Heather Jennings (Seattle), 17 Jaime Lange (Olde Girls of Glendale), 18 Kati McCormick (University Wisconsin), 19 Jillion Potter (Univ. of New Mexico), 20 Rose Whitmore (Berkeley Women’s all Blues), 21 Meg Crapster-Pregont (Cornell University), 22 Ashley Kmiecik (Emerald City Mudhens).

Arbitro: Clare Daniels