Questo sito contribuisce alla audience di

Il punto sul torneo dopo la seconda giornata

Francia ed Inghilterra al comando dopo le prime due giornate del 6 Nazioni Femminile.

Dopo due giornate del più prestigioso trofeo femminile europeo, cominciano a delinearsi nitidamente le aspirazioni delle due squadre pretendenti al trofeo. La prima è la Francia che dopo aver sconfitto nettamente la Scozia a Edimburgo, domenica ha sofferto più del dovuto contro la coriacea formazione irlandese. Nonostante la migliore prestazione mai disputata contro una selezione francese le ragazze del trifoglio non sono riuscite a ottenere la vittoria: 26-17 il risultato finale a Saint Gratien (Parigi) con le transalpine che sono venute a capo della partita solamente grazie alla maggiore attitudine alla vittoria. Pochi errori da entrambe le parti ma senza dubbio “les Blues” sono stati abilissime a sfruttare le scarse occasioni concesse dalla rocciosa difesa irlandese.

Per la Francia mete di: Melanie Gauffinet, Delphine Plantet, Caroline Ladagnous, Celine Allainmat e trasformazioni di Estelle Sartini (3).
Per l’Irlanda mete di: Germaine Healy, Jess Limbert, trasformazioni di Grace Davitt (2) ed un penalty di Niamh Briggs.

L’altra sicura pretendente è l’Inghilterra che dopo aver spazzato via il Galles nella prima giornata con un solido 55 - 0 ha annichilito l’Italia, sabato, allo Stadio Tre Fontane di Rome, con un punteggio che lascia poco spazio all’immaginazione: 76-6.
Il XV° allenato da Gary Street ha messo a segno ben 12 mete, un ottimo biglietto da visita per poter reclamare la vittoria finale, magari con il terzo “Grand Slam” consecutivo che rappresenterebbe un record per il torneo delle 6 Nazioni (maschile e femminile). Poco da dire riguardo alla prestazione delle azzurre, il divario fisico era troppo grande per poter sperare in un risultato diverso, ma ad onore delle azzurre si può certamente affermare che nessuna delle ragazze si risparmiata sul campo.

Nel terzo incontro del secondo turno il Galles femminile completa la giornata trionfale dei dragoni sconfiggendo la Scozia 23 - 6 a Taffs Well.

Due mete dell’ala Lou Rickard e 13 punti dal piede dell’estremo Non Evans assicurano alle gallesi la prima vittoria di questo 6 Nazioni. Adesso l’allenatore gallese Jason Lewis afferma che dopo la pesante sconfitta subita dall’Inghilterra la squadra è tornata sui giusti binari per poter concludere questo torneo con un piazzamento importante.

La Scozia come l’Italia è ancora ferma a 0 punti e probabilmente si giocherà proprio con le azzurre a Mira (VE) nell’ultima giornata del torneo la possibilità di evitare il poco prestigioso “cucchiaio di legno”.

Adesso, come per gli uomini il 6 Nazioni si ferma per una settimana. Si riprenderà con la terza giornata a partire da venerdi 22 febbraio, quando si giocherà Irlanda - Scozia al St Marys RFC di Dublino. Sabato 23 sarà invece la volta del big match Francia - Inghilterra a Bergerac (Agen). Sarà questo probabilmente il match decisivo per l’assegnazione del titolo finale. A concludere domenica 24 Galles - Italia al Taffs Wells RFC di Cardiff.

Argomenti