Questo sito contribuisce alla audience di

PARTE REW(WE)IND

Diamo il benvenuto nelle pagine di superEva Wrestling a Nicola "Nikofer" Ferrigno che oggi "apre" il suo spazio REW(WE)IND dove ci terrà aggiornati su tutte le novità dei TV show WWE. Let's Start!

REW(WE)IND

Benvenuti cari amici di Supereva al primo numero di questa
rubrica che si propone di analizzare settimanalmente le edizioni di RAW e
Smackdown!, i TV show made in WWE.
Prima di iniziare l’analisi però, vorrei ringraziare
Supereva e Fabry che mi hanno gentilmente concesso questa opportunità. Il mio
non vuole essere un report degli show, ma solo un commento alle faide e alle
storie più interessanti che si sviluppano durante lo svolgimento di essi.
And now,
for the millions and millions who are reading this page, I have three words for
you: Let’s start!

 

Direi che per quanto riguarda RAW, l’avvenimento più
importante delle ultime settimane, è senz’altro lo smascheramento di Kane. Ho
aspettato un po’ l’evoluzione della storyline prima di farmi un giudizio. Dopo
quasi un mese penso che la WWE abbia preso la decisione giusta. Kane, quando ha
esordito sei anni fa, lo ha fatto facendo credere di essere una macchina
infernale pronta a distruggere qualunque cosa gli si fosse parata davanti. Ed
in effetti per un po’ di tempo è stato cosi, finché non si è messo a fare il
pagliaccio con Booker T o nel backstage con Hollywood Hogan e The Rock. Da
qualche settimana è tornato quello di un tempo: picchia Rico e Tommy Dreamer
perché lo hanno deriso, getta Bischoff dalla rampa d’entrata, esegue la
chokeslam su Stone Cold e, infine, da fuoco al povero Jim Ross. Domanda: non
sarebbe stato meglio incendiare Jerry Lawler(mi sta sui maroni) e, sopratutto,
ora JR sarà costretto a cospargersi della salsa barbecue da lui stesso
reclamizzata? Insomma, prevedo per Kane un periodo abbastanza florido,
sicuramente migliore di quello in cui faceva coppia con Hurricane.

 

 

Due parole vorrei spenderle anche sulla faida tra Christian
e Booker T. Finalmente Book ce l’ha fatta ed è diventato campione
intercontinentale dopo una lunga serie di incontri che lo avevano sempre visto
sconfitto grazie alle scorrettezze del suo avversario. Entrambi i lottatori meritano solo parole di elogio:
soprattutto l’incontro della settimana scorsa è stato veramente entusiasmante,
con numerosi cambi di fronte e attimi di suspance.

 

Passando a parlare di Smackdown!, nelle ultime settimane lo
show del giovedì sera mi sta annoiando. La WWE ha deciso, a mio parere, di dare un’impronta
maggiormente tecnica allo show di Steph. Non potrebbe spiegarsi altrimenti la presenza di numerosi
cruiser e la scarsezza di big men nel main eventing. Tutto ciò provoca una
certa ristagnanza nella lotta al titolo, che è ristretta ai soli nomi di Angle,
Lesnar e Big Show. Personaggio del mese è senz’altro Billy Gunn. Il suo rientro
è stato piuttosto positivo, si è inserito nella lotta allo US Title e ha
acquisito i servizi, manageriali e non solo, di Torrie Wilson. Nonostante ciò,
il pubblico mostra indifferenza nei confronti di Mr. Ass. Che serva una cintura
per restituire entusiasmo al pubblico? Vedremo a Vengeance.

Questione Zack Gowen: alla fine la sua tenacia è stata
premiata. Il giovane wrestler privo di una gamba è riuscito ad ottenere un
contratto con la WWE. Il suo primo match in PPV contro VinnieMac si prospetta
proibitivo, ma sono sicuro che Zack non deluderà. Per oggi
è tutto amici di Supereva, siamo giunti alla fine di
questa prima edizione di rew(we)ind. Non mi resta che augurarvi un buon fine
settimana. E continuate a seguirmi, mi raccomando.

Stay Tuned!

 

 

Nicola Ferrigno

superEva Wrestling

Le categorie della guida