Questo sito contribuisce alla audience di

KANE: IL KAOS A RAW!

Sarà veramente licenziato Steve Austin? Quali sono i piani di Kane senza maschera? Ecco tutte le opinioni di Nikofer sugli ultimi Raw e Smackdown nel secondo numero di Rew(we)ind!

REW(WE)IND

Benvenuti cari amici alla seconda
edizione di rew(we)ind. Oggi andremo ad analizzare la settimana appena
trascorsa in WWE. Sigla, pyros ed eccoci subito ad una nuova edizione di RAW,
lo show del lunedì sera come al solito live. Dopo il consueto recap sulla
situazione Kane, troviamo Chris Jericho pronto su un ring addobbato a mò di
studio televisivo pronto per la consueta edizione dell’Highlight reel. Non so cosa ne pensiate voi, ma a me
Chris Jericho piace sempre di piu’; irriverente, provocatorio e arrogante:
rivedo in lui lo Shawn Michaels che vedevo da bambino. Il suo ospite per
stasera è niente meno che Eric Bischoff, ancora tumefatto per la chokeslam
subita da Kane due settimane fa. Il co-gm di RAW fa il punto della situazione e
da a Steve Austin, frattanto intervenuto sul ring, la colpa di tutto ciò che è
successo nelle ultime settimane e dello scompiglio portato da Kane furioso nel
backstage gli annuncerà nel corso della prossima puntata arriverà Linda Mc
Mahon a licenziarlo. Ora, dico io, Linda mi sembra l’unica della famiglia con
ancora un po’ di cervello nella scatola cranica e perciò non licenzierà mai
Steve Austin.

Per quanto riguarda il wrestling
combattuto, altro grande incontro (con tanto di finale controverso) tra Booker
T e Christian. La campionessa femminile Gail Kim prosegue la sua striscia
vincente correndo selvaggia su Molly Holly. Un appunto però: le mosse di Gail
Kim è, a mio parere, si mostrano inadatte alla lotta femminile in quanto, non
essendo eseguite con la stessa velocità di un Rey Mysterio, palesano il fatto
che siano combinate e che le lottatrici siano d’accordo. Lance Storm continua
ad annoiarci con i suoi discorsi e con i suoi incontri: Maven se ne sbarazza
molto facilmente. Rodney Mack batte Rosey in un incontro di cui avrei fatto
volentieri a meno, così come avrei fatto a meno molto volentieri del six-men
elimination tag team match tra i Dudleyz e l’Evolution. HHH non è in forma e si
vede, Ric Flair è un vecchio e Randy Orton deve essere assolutamente lanciato
da singolo. Potrebbe puntare, a mio avviso, al titolo intercontinentale. Ciò
non vuol dire che la stable non mi piaccia, anzi.

Nota simpatica: i Dudleyz e La
Resistance riescono a cantare i rispettivi inni nazionali peggio di quanto la
nazionale di calcio italiana riesca a fare(e pensare che non lo cantano!!!)

Smackdown: lo show del giovedì
sera questa settimana mi è piaciuto di piu’ rispetto alle precedenti puntate:
incontri tutti molto belli ad eccezione di Eddie Guerrero vs. Billy Gunn. La
colpa è tutta di Mr. Ass, che è riuscito a rovinare in pochi minuti tutto ciò
che aveva fatto nell’ultimo mese. Pollice verso per lui. Splendido il match tra
Matt Hardy e Chris Benoit. Il problema è stato sopravvivere ai primi minuti
veramente soporiferi. Poi la contesa si è ravvivata ed i due lottatori hanno
tirato fuori il meglio del proprio repertorio. Vittoria meritata per Benoit
anche se Matt non mi è dispiaciuto. Nel main event, Kurt Angle ha sconfitto i
suoi ex pupilli e il gigante Wight(non quello dell’isola), ponendosi nel ruolo
di favorito per il triple threat match di Vengeance. A proposito di Vengeance,
mancano sole due settimane al primo pay per wiew esclusivo di Smackdown! e la
card sembra già essere delineata.Ai match già sanzionati potrebbe aggiungersi,
a mio avviso, un match tra Billy Gunn e Jamie Noble. Spero solo che il bar
brawl degli APA non porti via del tempo utile agli incontri. Non capisco perché
la WWE debba propinarci queste abnormi cazzate. Ma ci hanno presi per
deficienti? Mah… Rey Mysterio e Kidman continuano ad andare d’accordo, ma
prevedo un tradimento da parte di Billy proprio al PPV.

Inoltre, un’ ultima cosa: mi
auguro che al ppv Zach Gowen prenda a calci in culo Winnie Mac e lo umili con
una sconfitta assai dolorosa.

Detto questo, non mi resta che
salutarvi ed invitarvi a seguire superEva wrestling ed il sottoscritto.

See you next week.

Nicola Ferrigno

superEva Wrestling

Le categorie della guida