Questo sito contribuisce alla audience di

TNA il nuovo che avanza

Secondo numero della rubrica di Matteo "Dida" Carminati dedicato alla federazione dei Jarrett vista con l’occhio di un fan nostalgico

Victory Road è stato consegnato agli archivi, la TNA si affaccia ad una nuova era per quanto la riguarda, l’evento fra l’altro è risultato in termini di vendite un successo andato ben oltre le previsioni della stessa compagnia. Notizia di questi giorni poi è che la TNA ha un forte incremento di spettatori agli spettacoli live tenuti agli Orlando studios di Orlando in Florida.

A cosa è dovuto questo passo avanti della TNA? Senza dubbio gli ingaggi di Scott Hall e Kevin Nash hanno spinto, se non altro, la curisiotà di molti fans verso la TNA ed in fondo è questa la politica giusta, usare i grandi nomi come calamita per i fans i quali in questo modo avrebbero la possibilità di affezzionarsi anche alle altre stelle della federazione. I nuovi fans dell’attuale WWE probabilmente giudicano Rey Mysterio come il più spettacolare wrestlers di ogni tempo, ma che direbbero dinanzi alle prestazioni dei vari Petey Williams, Sonjay Dutt o Aj Styles ? resterebbero certamente stupiti, io stesso non conoscevo questi atleti, se non per sentito dire, mi sono avvicinato alla TNA appunto per Hall e Nash e altri rumors su altre superstars (Hogan su tutti) e così facendo ho visto per la prima volta (e rivisito nel caso di Styles che avevo comunque già visto all’opera) gli atleti sopracitati. La TNA il mese prossimo andrà in scena con Turning Point, la sua seconda pay per view dalla durata di ben tre ore, gli sviluppi per questo evento sono a dir poco elettrizzanti, almeno per quanto mi riguarda visti i miei gusti personali.

“Macho Man” Randy Savage è subito, dopo una breve dipartita, tornato in pianta stabile, le sue condizioni per tornare a lavorare con i Jarrett, sono a dir poco eccessive, ma questo forse lascia intendere che Macho Madness avrà anche ruoli attivi sul ring (come appunto sarà), quindi come wrestler, insomma, non penso che abbia chiesto uno spogliatoio a parte, una Limo che lo porti agli show e quant’altro solo per salire sul ring ad urlare OOOHH YEAHHH una volta a settimana.

C’è poi da dire che un altro grande veterano ha di recente debuttato, Diamond Dallas Page, pop pauroso del pubblico al suo run in che è costato il match a Raven contro Monty Brown. Sono ora da vedere le condizioni di DDP, sarà in grado di tornare sul ring a tempo pieno o comunque almeno una volta al mese? Per ora a Turning Point se la vedrà appunto con Raven e poi staremo a vedere come il suo fisico reagirà, resta il fatto che Diamond Dallas Page è un grosso, grossissimo colpo messo a segno dalla TNA, va in oltre detto che sembra tornato il DDP della WCW a livello di personaggio, non la scialba versione proposta alla WWE, che per poco non riuscì a rovinare un personaggio di tali proporzioni.

Che dire poi di Rowdy Roddy Piper? Sempre carismatico come pochi in questo mondo, grande il segmento col leggendario “Superfly” Jimmy Snuka, e davvero perfetto il modo con cui si è cercato di mettere ancor di più over come heel Kid Kash, credo che in molti sognino di poter dire certe cose in faccia a uno come Snuka (per farla breve sé definito superiore a lui), questo angle di Victory Road resterà per parecchio tempo l’Highlight della carriera di Kash.

Da vedere chi sarà ora il primo sfidante al titolo mondiale NWA in possesso ancora di Jeff Jarrett vincitore su Jeff Hardy a Victory Road, grazie proprio a Scott Hall e Kevin Nash, i tre ora hanno formato una stable che a loro detta prenderà a breve il controllo della TNA, a Victory Road fece la sua comparsa, minacciando a distanza i tre, proprio Randy Savage… che la TNA voglia proporre un match fra Macho Man e nei prossimi mesi ? un main event del genere sulla carta non avrebbe nulla da invidiare ad un match per il titolo WWE, anzi, credo che sia la WWE ad over invidiare la TNA visto che a Survivor Series ha avuto il coraggio di proporci Booker T vs Bradshaw.

Per ora Randy Savage e Jeff Jarrett si affronteranno a Turning Point nel corso di un six men tag team match, con da una parte oltre a Savage anche Aj Styles e Jeff Hardy contro ovviamente Jarrett, Hall e Nash, da questo match avremo sicure indicazioni su chi sarà il prossimo sfidante di Jarrett e visto che Hardy ha da poco chiuso il feud con l’attuale campione e Aj Styles pare esser per ora fuori dalla lotta al titolo, non mi stupirei appunto di trovare “Macho Man” in corsa per il titolo mondiale NWA

CAPITOLO HULK HOGAN

The Immortal, sarà mai alla TNA? Le ultime indiscrezioni addirittura lo vorrebbero a breve co-owner della compagnia con Jerry Jarrett, il tutto porterebbe all’esclusione di Jeff Jarrett dal writing team a favore di Terry Taylor e Dusty Rodhes, gente della “old school” quindi, gente di grande esperienza che certamente conosce come pochi questo mondo. Ma Hogan sul ring? Le voci comunque lo vogliono anche sul punto di tornare alla WWE, giusto per aiutare sempre sua figlia Brooke nella sua carriera di cantante, lui e Vince si sono recentemente incontrati a tal proposito, ma il “buon” Vinnie Mac non pare disposto a concedere troppi spazi Tv alla giovane Brooke Hogan, in molti però sono a darlo per sicuro alla WWE in vista di WrestleMania 21, ma se devo essere onesto, lo vedo molto più vicino invece proprio alla TNA, non credo che l’angle con Jarrett, in sospeso ormai da troppo tempo muoia e cada nel vuoto.

Aspettiamoci quindi un Hogan presto sui ring della TNA e capace di strappare l’NWA World title allo stesso Jarrett, e del resto potrebbe essere proprio questo il capitolo finale della saga di Hulkamania, che andrebbe a prendersi la giusta vendetta contro un match che credo ogni Hulkamaniacs del mondo sia in attesa di vedere da molto e molto tempo.

Allora che manca alla TNA per poter finalmente dichiarare una seria guerra alla WWE e non semplici scaramucce ? manca la visibilità purtroppo, il wrestling non è più visto, almeno in America come una macchina da soldi, per cui le Tv prima di cercare un accordo con una compagnia di wrestling probabile che contino fino a dieci, la WWE oltre alla notorietà ottenuta nell’era Hogan deve ringraziare il cielo di aver avuto probabilmente ottimi negoziatori, visto che anche solo la WCW, aveva la sua stessa visibilità solo per il fatto che il proprietario della compagnia altri non era che un magnate della Tv, un certo Ted Turner, il quale purtroppo nulla può fare per la TNA visto che quando fu costretto a vendere ai McMahons la sua WCW nel contratto di cessione vi fu una clausola che vietava allo stesso Turner di partecipare a qualsiasi progetto legato al wrestling fino al 2006, davvero previdente la WWE non c’è che dire, ripeto però che nelle ultime settimane gli spettatori agli show della TNA agli Orlando studios stanno aumentando sempre più, che la svolta sia vicina…?

Le categorie della guida

Link correlati