Questo sito contribuisce alla audience di

Judgment Day secondo AtomBomb

Nel secondo numero di Here Comes The Pain, Gabriele “Atombomb” Beggiora analizza l’ultimo Pay-per-View della WWE. Attenzione: contiene chiaramente spoilers!

In questo articolo mi limiterò a commentare quelli che sono stati i risultati del Pay Per View, analizzando i possibili risvolti futuri che questi match avranno su feud e storyline.

Cruiserweight Title: Paul London vs Chavo Guerrero – Winner: Paul London
Come tutti ben sappiamo la categoria dei cruiser è molto snobbata dalla WWE, in quanto Vince in persona ritiene che siano i big men ad attirare l’attenzione del pubblico, ed anche perché i pesi leggeri a Vince McMahon non sono mai andati a genio. Detto questo abbiamo avuto un match fra uno dei migliori, se non il migliore, cruiser del pianeta, ovvero Paul London, ed una grandissimo atleta, un light heavyweight sprecato nei cruiser, Chavo Guerrero. Personalmente, sono certo che i grandi pesi leggeri che la WWE annovera nel suo roster non l’hanno convinta a puntare di più su questi spettacolari atleti; di conseguenza credo che in futuro i feud e le storyline continueranno ad essere di bassissimo profilo, ed i protagonisti risolveranno i loro problemi a Velocity e nei PPV Smackdown only. Per quello che riguarda i due personaggi, io temo per London. E’ un atleta formidabile, rasenta il cruiser perfetto, ma come è noto alla WWE, soprattutto se sei un cruiser, non interessa solamente l’abilità in ring, anzi vedendo alcuni main eventer o uppercarder viene da pensare che alla WWE l’abilità sul ring non importi affatto. Ma a questo fenomenale wrestler manca il carisma e la mic skill, ha un character terribilmente anonimo, che viene acclamato, poco, dalla folla solo perchè è il face che va contro l’heel, spero che riesca a colmare questa lacuna e che questo suo limite non lo releghi al limbo della WWE come è già successo ad altri ottimi wrestler, Charlie Haas su tutti. Invece per Chavo il discorso è diverso, la sua posizione di heel è consolidata, sul ring offre sempre ottime prestazioni ed è dotato di carisma e capacità di comunicare notevoli, credo che continuerà ad essere il cardine intorno al quale graviterà tutto quello che riguarda i cruiser di Smackdown.

United States Title: Orlando Jordan vs Heidenreich – Winner: Orlando Jordan

Due wrestler con buon carisma e mic skill però con delle scarsissime capacità sul ring. Ci hanno offerto alcuni fra i match più noiosi e ripetitivi degli ultimi tempi. Tuttavia credo, spero, che abbiano dei margini di miglioramento. Per quanto riguarda la gimmick, la sanno interpretare più che discretamente, e sembra che Orlando Jordan si stia lentamente staccando dall’orbita di JBL per imparare a camminare con le proprie gambe, e pare ci stia riuscendo, ciò non toglie che non riesce a mettere in piedi un match decente. Heidenreich si era presentato come un pazzo ed adesso è un tenerone in cerca di amicizia, un turn face veloce al quale però il pubblico ha risposto bene, anche se in questa nuova gimmick intravedo delle caratteristiche riconducibili al character di Eugene. Anche per Heidenreich vale il medesimo discorso fatto per Orlando Jordan, la mancanza di capacità di lotta e di creare dei match godibili, anche se onestamente in John Heidenreich si notano delle qualità in ring che Orlando Jordan non ha, se la WWE farà un buon lavoro allenando bene Heidenreich per migliorare sul ring credo che potremo vederlo stabilmente quantomeno nel mid card. Per quanto riguarda le storyline future, non so se si vorrà continuare questo feud che non mi sembra entusiasmi molto il pubblico, la mia speranza è che Orlando Jordan perda al più presto la cintura per passarla a qualche altro wrestler in cerca di credibilità, o comunque migliore di OJ, e ne troviamo parecchi in WWE.

WWE Tag Team Title: MNM vs Charlie Haas&Hardcore Holly – Winner: MNM
Un match senza feud o storyline dietro. Semplicemente gli MNM sono giustamente pushati, la WWE non voleva tenerli fuori dal PPV e l’unico tag team face era Haas&Holly. Per il futuro spero che la WWE riesca a costruire dei tag team migliori di Scotty 2 Hotty&Shannon Moore, per quanto i due non sfigurino affatto, soprattutto il secondo, inferiore ad Akio, London e Kidman, ma con ottime doti. Un buon tag team ci sarebbe, Akio&Billy Kidman, ma è heel, basterebbe turnarli per dare agli MNM un ottimo avversario con il quale costruire dei match fantastici, certo ci sarebbero sempre gli immortali Dudleyz, una garanzia, però la WWE deve decidersi a rinnovargli il contratto, speriamo che la prova che i Dudleyz offriranno al PPV “ECW One Night Stand” convincerà il management di Stamford a riproporli nei suoi show. Per il futuro degli MNM vedo solo cose positive, sono un tag team eccellente, gimmick comune e grandi tag moves, tutto sta nel trovare degli avversari decenti, non le solite coppie improvvisate, speriamo di non dover attendere il rientro di RVD per riformare la coppia con Rey Mysterio per vedere degli avversari seri per gli MNM. Una parola anche per Charlie Haas&Bob Holly, due grandi sottovalutati. Ok che Bob Holly ormai il suo tempo l’ha fatto, però Haas è giovane e dispone di grande tecnica, però siamo sempre lì, non ha carisma, è anonimo, funziona bene solo in tag team dove il compagno di turno copre le sue pecche. Peccato.

Carlito w/Matt Morgan vs The Big Show – Winner: Carlito
Un match con un piccolissimo feud per rilanciare Carlito. C’è poco da dire, Big Show si è dimostrato ancora una volta un grandissimo professionista, sempre pronto a rendere over qualche giovane promettente. Carlito e Matt Morgan, se continuano così saranno il futuro della federazione, hanno entrambi carisma e mic skill, soprattutto Carlito, ma hanno anche capacità sul ring, due grandi personaggi con un radioso futuro, adesso c’è da vedere se entreranno stabilmente nella categoria tag team o lotteranno come wrestler singoli guardandosi le spalle a vicenda, ipotesi che preferisco; l’importante è che la WWE li tenga on air e affidi loro qualche cintura.

Rey Mysterio vs Eddie Guerrero – Winner: Rey Mysterio via DQ
Finalmente abbiamo Eddie Guerrero heel che vince per squalifica. Questo suo lungo e sofferto turn heel non può che giovare alla qualità dello show. Credo fortemente che il feud non sia finito qui e continuerà almeno fino a Summerslam, dove spero di vedere una colossale jobbata di Rey, dato che vince sempre, comunque e contro chiunque non si deve lamentare nel caso di un umiliante job a Latino Heat, job che comunque non scalfirebbe il suo character. Di sicuro Eddie da heel da il meglio di se e questo lo noteremo presto a Smackdown, penso che il feud alla fine si concluderà positivamente per Eddie Guerrero.

Booker T vs Kurt Angle – Winner: Booker T
Due wrestler che non hanno di certo bisogno di un feud di così cattivo gusto per entrare nella card di un PPV. .Per Kurt Angle si vocifera di un suo possibile passaggio a RAW, speriamo, così potremo vedere molti dream match (Benoit, HHH, HBK, Y2J). Su questo feud penso ci sia ben poco da dire, se non stendere un velo pietoso e sperare che si sia concluso, altrimenti ci ritroveremo con Viscera e Kurt Angle nel ruolo di maniaci sessuali della WWE. Vittoria di Booker T dettata dalle jobbate nei precedenti PPV e allo stesso tempo dai discreti risultati ottenuti dall’Olympic Hero, su tutti il meraviglioso risultato di WrestleMania 21 nel dream match contro Shawn Michaels.

WWE Title: John Cena vs JBL – Winner: John Cena
Questo match è l’emblema della filosofia WWE, della serie “non importa se sei un incapace sul ring, l’importante è che tu abbia un gran personaggio e ti mandiamo nel main event per il titolo più importante”. Un match trasformato in un bagno di sangue per coprire l’imbarazzante scarsità dal punto di vista della lotta da parte dei due partecipanti. La dura realtà è questa, sul ring Cena fa dalle 3 alle 5 mosse, però fa guadagnare milioni di dollari alla WWE tramite la vendita di gadget, il pubblico vuole Cena e la WWE glielo da, poco importa se come lottatore sia uno scandalo ambulante. Stesso identico discorso vale per JBL, penoso sul ring, ma capace di interpretare il suo personaggio in modo più che eccellente. A Smackdown il rapper di Boston non ha più avversari, riponiamo le nostre speranze nella draft lottery che dovrebbe portare Christian e Randy Orton a Smackdown. Per il Legend Killer possiamo parlare di titolo dal 2006, dato che prima dovrà guarire dall’infortunio alla spalla e poi dovrà essere in qualche modo rilanciato, ma tornerà quasi certamente heel; ritengo però che buone possibilità di vittoria del WWE Title a breve le abbia Captain Charisma, che tra l’altro aveva iniziato un mini feud con John Cena alla Royal Rumble, magari non a Summerslam, ma comunque senza aspettare troppo, perché si sa il campione face dopo un po’ stufa, e già Cena sta attraversando una paurosa involuzione nei suoi discorsi. Ovviamente per John Cena il futuro è tutto rose e fiori, anche se lo vedo più come un wrestler da più regni di durata medio-breve che wrestler dai regni lunghi, e spero di rivederlo heel e con il parco mosse ampliato, inoltre a mio parere è pronto per il main show della WWE, Raw. Per JBL invece vedo la permanenza nell’uppercard e nelle vicinanze del titolo, ma dubito che lo vincerà ancora, però c’è da dire che Bradshaw sta confermando la sua verve nei discorsi sempre interessanti e mai noiosi.

Giudizio Complessivo
Purtroppo è stato un PPV abbastanza prevedibile, con alcuni match addirittura scontati come il Tag Team ed il WWE Title, speriamo che lo spettacolo offerto sia stato migliore in modo da far lievitare la valutazione dello show.

Le categorie della guida