Questo sito contribuisce alla audience di

Il Draft secondo Atom Bomb

Gabriele Beggiora nella sua rubrica "Here Comes The Pain" prende in considerazione tutti i cambi avvenuti con il draft...

La tanto attesa Draft Lottery si è conclusa non senza sorprese. Innanzitutto vediamo chi ha cambiato roster:

Da SmackDown a Raw:

John Cena

Kurt Angle

Carlito Caribbean Cool

Rob Van Dam

The Big Show

e nell’ambito dello scambio che è avvenuto nella notte del 30 giugno 2005:

Mark Jindrak

René Duprée

Kenzo Suzuki w/Hiroko

Danny Basham

Chavo Guerrero

Da Raw a Smackdown:

Randy Orton

Chris Benoit

Muhammad Hassan w/Daivari

Christian

Batista

e nell’ambito dello scambio che è avvenuto nella notte del 30 giugno 2005:

William Regal

Candice Michelle

Sylvain Grenier

Simon Dean

Steven Richards

Commenti

John Cena: Sinceramente non mi aspettavo un suo passaggio a Raw, ma sinceramente non mi aspettavo molti dei cambi dei roster fatti. Tuttavia credo che John Cena possa iniziare a lavorare meglio ed imparare quelle cose che ancora gli mancano, e la vicinanza con delle leggende come HHH, Ric Flair ed HBK possa aiutarlo a migliorarsi.

Kurt Angle: Una scelta più che altro legata alla qualità dello show ed ai desideri del wrestler stesso che aveva più volte espresso la volontà di passare a Raw. Credo che i match spettacolari non mancheranno.

Carlito: Personalmente ritengo che avrebbe dovuto maturare ancora un po’ a SD prima di approdare allo show principale. Però l’interazione che avrà la possibilità di mettere in pratica con i wrestler di Raw l’aiuterà sicuramente.

Rob Van Dam: Onestamente non ho capito il motivo di questo passaggio, o meglio ritorno, di RVD a Raw, a SmackDown avrebbe potuto trovare avversari che si adattavano meglio al suo stile.

The Big Show: Finalmente Show potrà competere con un roster alla sua altezza dove potrà trovare dei wrestler che si adattano meglio alle sue caratteristiche, spero in un push per lui.

Mark Jindrak: Chissà se ci faranno vedere di cosa è capace, non è possibile che sia veramente così scarso, vediamo se sarà relegato a Heat o avrà degli spazi anche a Raw.

René Duprée: Al suo arrivo ricevette un buon push, vincendo anche i titoli di coppia, adesso staremo a vedere se la punizione per i comportamenti non proprio professionali nel backstage continuerà, oppure avrà la possibilità di esprimere il suo ottimo potenziale, magari a riformare La Résistance con Conway questa volta, o se continuerà a formare il tag con Kenzo. Sembra anche che abbia una gimmick nuova.

Kenzo Suzuki: Per lui vale il medesimo discorso di Duprée, tranne che la sua assenza era dovuta ad un problema ad un polmone, per questo motivo non ha potuto esprimersi al meglio. Vedremo se la WWE gli riconfermerà la fiducia. Anche per lui si parlava della possibilità di una nuova gimmick.

Danny Basham: Non capisco perché separare i Basham, che hanno sempre fatto il loro lavoro, prevedo un futuro da jobber.

Chavo Guerrero: Incomprensibile. Perché spostare un cruiser, o meglio un light heavyweight in uno show di pesi massimi!? Io l’avrei lasciato a SD nella sezione cruiser, che probabilmente ora avrà come leader i Mexicools, tuttavia Chavo ha dimostrato di saper lavorare bene con tutti quindi spero in qualcosa di buono per lui.

Randy Orton: Ormai aveva fatto il suo tempo a Raw, dove per lui non c’erano più idee, quindi ottimo il suo spostamento, per ravvivare lo show blu e dare nuova linfa al suo personaggio. Così i due migliori giovani, Orton e Cena, sono come prima uno per ogni show.

Chris Benoit: E’ stato giusto spostarlo a SD dato che a Raw era ormai chiuso da altre superstar, magari a SD potrà ritrovarsi e puntare di nuovo al titolo.

Muhammad Hassan w/Daivari: Due personaggi e wrestler dai quali si può ottenere molto, SD è l’ideale per Hassan per crescere e maturare, ed è anche l’ideale per Daivari per combattere e magari puntare anche al titolo cruiser.

Christian: Un passaggio quasi annunciato negli scorsi mesi. Captain Charisma può risollevare lo show blu e dare una sferzata positiva alla sua carriera.

Batista: Logica conseguenza del passaggio di Cena a Raw, non si potevano tenere entrambi i titoli nello stesso show, ma anche un declassamento per Batista ed il World Heavyweight Title, a favore del WWE Title. Adesso bisogna vedere chi riuscirà a battere Batista, a meno che non lo si voglia tenere campione per un’eternità come JBL, e con l’aura di imbattibilità che ha non so proprio chi potrà batterlo.

William Regal: Un ottimo wrestler che può far aumentare il livello tecnico di SmackDown, magari potrebbe arrivare al titolo Americano, ma non credo.

Candice Michelle: A SD le donne non combattono, quindi le gnocche stanno meglio nel roster blu.

Sylvain Grenier: Vediamo come se la caverà da singolo, ma credo che potremo vedere buone cose, sempre che i bookers riescano ad usarlo bene.

Simon Dean: Un grande personaggio, che in uno show, diciamo meno serio, come SmackDown ci sta proprio bene con i suoi divertenti siparietti. Speriamo che lo facciano anche combattere, perchè Simon Dean oltre a vendere beveroni dietetici e fare l’istruttore di fitness sa anche combattere, e molto bene.

Steven Richards: Speriamo che la WWE si sia accorta di lui, la piantino di farlo jobbare e gli diano lo spazio che merita.

Giudizio Complessivo: Un draft pieno di sorprese ed imprevedibile, che come è normale che sia ha favorito lo show principale, Raw, nei confronti dello show minore, SmackDown. Ma SmackDown non ne è uscito così male come sembri, e credo che il draft potrà finalmente ravvivare i due show, che avevano un grande bisogno di profondi cambiamenti.

Le categorie della guida

Link correlati