Questo sito contribuisce alla audience di

WWE: Ultime da Raw & Smackdown

Consueto appuntamento con la Tach Light per conoscere le ultime novità del Wrestling targato WWE senza alcuna anticipazione sulle trasmissioni italiane. Turn on the Tachlighter now!

Terminata la pausa natalizia la WWE torna a sfornare i canonici show settimanali. Nessun grosso stravolgimento, ma qualche sorpresa sì. Iniziamo da quella che a tutti gli effetti è la più “grossa”.

Mark Henry. Ragazzi è tornato! Uno dei più colossali bidoni della storia del business è di nuovo tra noi! Evviva! Ed andrà contro Batista! Già possiamo pregustarci la faida dell’anno tra un lottatore a mezzo servizio che pur essendo un ottimo personaggio non è in grado di “fare” un buon match senza l’aiuto di un buon avversario ed un lottatore che rientra da un lunghissimo periodo di infortunio e di cui nessuno ricorda un buon match. Speriamo solo che tutto termini con la Royal Rumble (senza sapere il resto della card già ora scommetterei su questo come il match più brutto della serata) e che non ci dobbiamo sorbire questa minestra anche oltre. Mai come ora sarei contento di sbagliarmi…

Operazione commerciale. Ecco come in due parole si può definire il passaggio dei titoli di coppia del roster di SD! dalle mani degli MNM a quelle di Batista e Rey Misterio per quindici giorni prima che gli venissero restituite. A Stamford hanno pensato che un match tra due coppie titolate potesse vendere più PPV (verissimo) e così hanno deciso di sacrificare ancora una volta la tag team division. Il loro calcolo è stato corretto per il breve periodo, ma trascura quello che può essere lo sviluppo nel medio/lungo periodo. Per qualche migliaio di acquisti che hai guadagnato con questo PPV, ne hai persi un numero imprecisato per quelli a venire. Provo ad essere più chiaro: hai una divisione tag che dopo anni di oblio e vergognosa pochezza inizia a rialzare la testa, con buoni lottatori, un minimo di gimmick (anche se qui si potrebbe dare di più) e con buoni match. Se ci lavori un po’ su e la consideri qualcosa di meglio di un tappabuchi tra un promo di JBL, uno squash di Bobby Lashley e l’ennesimo ritorno di Bob Holly, questa sì che ti può far fare soldi nel giro di quattro o cinque mesi, altro che Mark Henry o Tough Enough! Invece no, le coppie, così come del resto anche i cruiser, vengono lasciate nel dimenticatoio spesso e volentieri per essere rispolverate solo per colmare appunto qualche minuto nel corso degli show e per vedere qualcosa di decente (in realtà il prodotto è ottimo) è necessario guardare alla lotta per i titoli NWA o per quello della X-Division. Speriamo che la TNA continui a crescere sia in Nord America che nel resto del mondo: magari con il suo fiato sul collo anche a Stamford si decideranno a rendere onore alle cinture secondarie.

Era necessario? Mi riferisco al discorso di Melina, tanto patetico quanto fuori luogo ed irrispettoso. La violenza sessuale è purtroppo una cosa seria e che venga ridicolizzata, dato che vedere il segmento della settimana scorsa toglie ogni dubbio sulla posizione (beh, a dire il vero quella non l’abbiamo vista =P) della bella ispanica nella vicenda non mi va del tutto giù.

Road to Elimination Chamber. Il main event di New Year Revolution ha catalizzato la quasi totalità dell’attenzione dei fans nel corso dell’ultima edizione di Raw trasmessa da Sky. E’ stato un episodio, dunque, di avvicinamento al prossimo PPV totalmente dedicato al roster di Raw. Tuttavia proprio in chiave elimination chamber non ci viene fornito nessuna novità di rilievo: sappiamo solo che l’ultimo ad entrare in gioco sarà la Big Red Machine. E allora? Sapere chi entrerà per ultimo nel vivo della sfida non credo possa far emozionare i fans e spingerli a sintonizzarsi sul prossimo show o ad acquistare il PPV. Mi spiego meglio: a mio avviso l’hype per la contesa andava costruito in ben altro modo, cercando di mettere chiaramente una contro l’altro gli atleti coinvolti, per esempio si poteva pensare di far stringere una sorta di alleanza a Carlito e Masters, consapevoli del fatto che gli altri quattro sono tutti troppo più esperti di loro perché abbiano delle possibilità di vittoria, oppure si sarebbe potuto mettere Kane contro uno degli altri sfruttando un’intervista o un segmento dal backstage o rispolverando il Carlito’s Cabana ed invece nulla: al di là della brama per la cintura nessuna storyline sostiene il main event di NYR. E questo è un male se consideriamo che due dei sei lottatori coinvolti, Carlito e Masterpiece, non sono main eventer, non sono per ora personaggi in grado di catalizzare l’attenzione del pubblico e di invogliare all’acquisto di un evento a pagamento, senza contare poi che sono al loro primo main event in PPV e rappresentano quindi un’incognita quasi totale; uno, Kane, non è da tempo considerato un pretendente credibile alla cintura di campione del mondo; uno è un campione face cui frange sempre più ampie di pubblico sta voltando le spalle, uno è uno sfidante che da quasi cinque mesi colleziona figuracce contro il suddetto campione e l’ultimo… l’ultimo per fortuna è HBK. Un main event che a conti fatti, per ora, si affida in tutto e per tutto alla struttura d’acciaio che racchiuderà il ring, poiché anche il fatto che tra tutti i partecipanti alla contesa ce ne sia uno interessato ad avere la pelle del campione almeno tanto quanto lo è ad avere la sua cintura, non basta. E’ da SummerSlam, infatti, che Angle insegue l’alloro massimo di Raw e, salvo un’unica occasione (durante un episodio di Raw trasmesso in ottobre, se non vado errando) è sempre uscito con le ossa rotte da ogni scontro con il suo avversario, riuscendo a cavarsela in qualche modo solo quando ha potuto beneficiare di un appoggio esterno (e a dire il vero neanche la superiorità numerica è bastata in tutte le occasioni). La rivalità tra il rapper di Boston e l’eroe olimpico perdura da quasi cinque mesi e l’andamento “a senso unico” del feud sta facendo male ad entrambi i partecipanti.

Cutting Edge. Nuovo episodio e nuova brutta figura per Mr Money in the Bank. Questa volta meno grave a mio avviso, poiché non subisce un’umiliazione a parole (e per uno che conduce il proprio atlk show non riesco ad immaginare uno smacco più grande), come quando si è trovato di fronte Michael Hayes o quel giocatore di baseball di cui sinceramente non ricordo il nome (non me ne vogliano gli appassionati) e che nulla ha a che vedere con il wrestling, bensì viene messo in fuga da Ric Flair, dopo che per qualche minuto se l’era presa con una foto del Nature Boy. Sono sempre più convinto che questa serie di segmenti facciano molto più bene al pubblico, dato che in buona sostanza sono stati tutti angle gradevoli sotto il punto di vista dell’enterteinement, che non al suo protagonista, sempre più lontano dal main eventing. Nota positiva il fatto che Edge e Flair si affronteranno a NYR: sperando che la sfida serva a rilanciare il detentore della magica valigetta che dà diritto ad una title-shot per il WWE championship, se non altro tiene Trevor Murdoch lontano dal titolo di campione intercontinentale ancora per un po’.

Ad Interim? Viene proprio da chiedersi se il ruolo di GM di Raw attualmente ricoperto dal Chairman della federazione verrà a breve riassegnato ad un’altra persona. Il vecchio zio Vince è sempre più protagonista degli show e a quanto sembra sono state messe le basi per un suo feud con nientemeno che lo Showstopper. Non ci sono ancora abbastanza indizi per poter già “fiutare” dove questa faida potrà portare, ma di certo promette bene. Che dire… staremo a vedere!

Varie ed eventuali. Si prospetta il primo feud di un certo rilievo per Boogeyman che sembra aver messo JBL nel proprio mirino. L’uomo nero degli incubi contro lo sbruffone milionario… Il materiale per imbastire una storyline divertente c’è tutto, quello per dei match interessanti forse un po’ meno, speriamo che la faccenda venga considerata come meriterebbe. Contemporaneamente anche Lashley si trova di fronte un avversario leggermente più impegnativo rispetto ai precedenti: anche in questo caso staremo a vedere… Nuovo pepe alla rivalità tra Micky James e Trish Status con la prima che prova a baciare la campionessa sotto il vischio. Era così ovvio, come ho fatto a non pensarci prima! Ci credete che sono curioso di sapere cosa succederà tra queste due settimana prossima? Domandone finale: c’è qualcuno che ha creduto per un solo istante che un lottatore sano di mente avrebbe potuto vincere titolo US per conto di Booker T?

Turn off the Tachlighter now

Alla prossima!

See U!

Le categorie della guida

Link correlati