Questo sito contribuisce alla audience di

No Mercy 2005 in DVD: Recensione in Anteprima Esclusiva

Anteprima esclusiva sulle pagine di superEva Wrestling (il DVD uscirà nei negozi solo a Febbraio) di un PPV che ha assunto un valore superiore per una serie di eventi accaduti successivamente. Scopriamo tutto di No Mercy!

Involontariamente, l’edizione 2005 di No Mercy è stato un PPV che ha acquisito una importanza storica visto che è stato l’ultimo evento a cui hanno preso parte importanti lottatori all’interno della WWE. Chiaramente il primo di questa lista è Eddie Guerrero, scomparso pochi giorni dopo l’evento in cui ha affrontato Batista nel Main Event. Per altri motivi anche per Christian, No Mercy è stato l’ultimo PPV della WWE a cui ha partecipato visto che il biondo canadese ha deciso di proseguire poi la sua carriera nella NWA TNA. Il PPV Smackdown only è stato anche il palcoscenico di due importanti debutti in un pay per view: ci riferiamo a quelli di Lashley e Kennedy, due dei più prometteni rookie all’interno della federazione. Ma adesso andiamo ad analizzare il contenuto del DVD, match per match.

 

MNM vs LOD e Christy

Match d’apertura classico, non noioso ma nemmeno stupefacente. Le due coppie ormai collaudate una contro l’altra interagiscono bene, e anche le ragazze se la cavano egregiamente (che peccato che Christy Hemme non sia più alla WWE).

 

Lashley vs Dean

Uno dei classici squash di Lashley dalla durata di pochissimi minuti con cui l’atleta afroamericano ha  fatto una figura imponente dimostrando di essere distruttivo. L’angle degli hamburger con cui viene fatto ingozzare Dean ci poteva essere indubbiamente risparmiato…

 

Benoit vs Booker T vs Christian vs Jordan

Indubbiamente un ottimo match, merito di tutti e quattro nessuno escluso, protagonisti di buonissime manovre e spot e di un match con ritmo sostenuto. Sugli scudi Booker T e Benoit che da No Mercy in poi saranno impegnati in un lungo feud che riprende da vicino un loro scontro “cult” dei tempi della WCW.

 

Kennedy vs Hardcore Holly

Non un gran match, piuttosto breve che aveva come unico scopo di far debuttare Kennedy in PPV. Kennedy, secondo il sottoscritto, è uno dei più carismatici wrestler di questa nuova generazione. Speriamo che si ristabilisca presto dal grave infortunio: la WWE ha nettamente bisogno di lui!

 

JBL vs Rey Mysterio

I due, nonostante la differenza di stazza hanno interagito abbastanza bene. Il pubblico è stato estremamente coinvolto e si è visto anche qualcosa di buono, ed è finito nell’unico modo logico in cui poteva concludersi. Alla fine di questo match capiamo come Rey non può certo essere un main eventer, e come JBL funzioni benissimo nel posto che gli compete, cioè midder/upper-carding

 

Undertaker vs Randy e Bob Orton

Buonissimo incontro, non certo indimenticabile ma il migliore della serata, soprattutto per il coinvolgimento. Finalmente si è visto qualche spot nuovo all’interno di un Casket match, l’inserimento di Bob Orton ha dato più pepe alla contesa, e Undertaker si è impegnato moltissimo fornendo la migliore prestazione da molti mesi a questa parte. Il match ha dato l’ennesima prova che Undertaker e Orton interagiscono a perfezione.

 

Nunzio vs Juventud

Due ottimi atleti che potevano regalare sicuramente un buon match, e invece abbiamo visto un incontro incredibilmente lento con degli spot sparati lì a caso comunque decisamente spettacolari. Nel tour italiano, i due hanno interagito sicuramente meglio. Un peccato che Juventud sia stato licenziato dalla WWE: purtroppo sembra che il suo pessimo carattere abbia colpito ancora…

 

Batista vs Eddie Guerrero

Stranamente impostato all’inizio sulle prese a terra, l’incontro poi è proseguito con Eddie che ha fatto da solo praticamente tutto il match. Più di una emozione passa nelle sinapsi nervose nel vedere Latino Heat per l’ultima volta in un PPV della WWE, ancora di più quando Eddie, nell’intro iniziale parla dei suoi problemi di “drug addiction” oramai risolti. Que Viva La Raza, Siempre!

 

EXTRA E AUDIOVIDEO

Per quanto riguarda gli elementi extra del DVD di No Mercy, indubbiamente non ci troviamo di fronte a grandi cose visto che gli unici due elementi presenti sono un filmato su Simon Dean che va in un fast food e chiede riguardo gli hamburger ed un lungo alterco tra Teddy Long ed Eric Bishoff. Riguardo infine la qualità audiovisiva, come sempre i DVD della WWE sono curatissimi e presentano il commento in italiano di Michele Posa e Luca Franchini ma anche quello originale dei commentatori americani della WWE.

 

Recensione in collaborazione con Emanuele D’Aniello

Le categorie della guida