Questo sito contribuisce alla audience di

Il futuro della WWE tra incognite e sorprese

Torna sulle pagine di superEva Wrestling Giacomo Mooregasm Zambon ed il suo Greenmist che oggi parla del futuro più o meno prossimo della federazione di Stamford

Carlito è uno dei wrestlers più deludenti che i ring della WWE abbiano mai visto,e il fatto che tra qualche anno egli possa conquistare il titolo massimo mi fa davvero rabbrividire;in fatto di mic skill può competere a testa alta con The Rock e Steve Austin ma sul ring fa davvero pietà,è incapace di gestire un match in quanto va avanti solo a scorrettezze salvo poi attaccarsi alle corde o ai pantaloncini degli avversari per ottenere lo schienamento,per non parlare poi dei suoi match “anestetici” in quanto a movenze è superiore solo a Viscera e Mark Henry, non ha una mossa finale propria in quanto la utilizza solo contro jobbers in match-squash;non riesco ancora a capire come si possa pushare un tipo del genere fino al punto di farlo combattere in un Elimination Chamber,tutti i punti presi in personalità e carisma si dissolvono quando entra nel ring e va bene avere ottime capacità oratorie ma alla fine il wrestling è il wrestling e se uno non sa stare in un ring può pure passare il 27 prossimo per prendere il suo ultimo stipendio.

 

Viceversa un wrestler che ha dimostrato buone doti è il britannico Paul Burchill,ingiustamente relegato a Velocity ,a mio avviso è un wrestler davvero interessante che meriterebbe più spazio di quello che ricopre attualmente. Paul Burchill è l’esatto contrario di Carlito;sa imbastire un match in maniera precisa e ordinata,ogni mossa è una derivazione di quella precedente e niente è lasciato al caso in quanto fa tutto parte di un piano scrupolosamente studiato nei minimi dettagli,senza contare il fatto che possiede un bagaglio tecnico vasto che gli  permetterebbe di tirar fuori dei match a 5 stelle con Benoit o Angle e che gli garantirebbe di tentare l’ascesa in WWE.

 

Tuttavia come già detto sopra è l’esatto contrario di Carlito;mic skill completamente assenti anche se finora non ha mai avuto occasione di “parlare”,questa mancanza di mic skill può però essere colmata dal fatto di avere un diavolo come William Regal per manager che potrebbe agevolarlgi le cose qualora la WWE volesse concedergli un push importante.

Staremo a vedere.

 

Altro grande punto interrogativo è Bobby Lashley;infatti questa nuova “war machine”necessita di una migliore gestione per non sciuparsi subito,la versione “black”di Brock Lesnar ha già dimostrato di non essere un pivello e possiede anche una buona velocità nonostante l’immensa massa muscolare,tuttavia Lashley non può affrontare JBL a Smackdown e la settimana dopo andare contro Brad Attitude a Velocity,è un nonsense, non può battere un ex campione del mondo e poi andare contro un signor nessuno nel primo match di Velocity come l’ultimo dei Funaki;alla fine serve poco per lanciarlo ai massimi vertici ovvero qualcuno che dia voce a questa macchina da guerra,perché non Heyman?se Brock Lesnar ha vinto nel giro di due anni tre titoli di campione a chi lo si deve?se non era per il vecchio Paul a quest’ora Brock Lesnar sarebbe un Matt Morgan qualsiasi.

 

Oppure una valletta stile Lita o Trish, una manageressa che sappia indicargli la via per il titolo WWE,alla fine non serve poi  tanto perché non si devono mascherare lacune tecniche o quant’altro bisogna solo valorizzare un po’ di più Lashley,che ha le carte in regola per dire la sua a Smackdown.

 

The Boogeyman è semplicemente grandioso,ha capitalizzato l’attenzione su di se come pochi ed ha riscosso  un grande successo col pubblico,quelli che pensavano di trovarsi davanti ad un novello Mordecai si sono dovuti ricredere,oltre a possedere una discreta padronanza sul ring(per quello che si è visto) Boogeyman è un grandissimo entertainer che ha saputo ritagliarsi un ruolo da protagonista a Smackdown,ma qual è il motivo che ha spinto la gente ad amare il buon Marty Wright(vero nome di Boogeyman)?

 

Semplice,il fatto che Boogeyman è un personaggio grottesco,atipico,viscido ed eccentrico mentre la WWE inizialmente sembrava voler proporlo come un nuovo giustiziere di anime e molto probabilmente avrebbe sciupato una grandissima occasione(Mordecai docet), Boogeyman non  ha un determinato scopo ma semplicemente si diverte a mettere a soqquadro Smackdown con le sue entrate improvvise e le sue scorpacciate di vermoni.

 

Durerà poco forse ma il fatto che Boogeyman abbia fatto già breccia nel cuore dei fans è un segnale che la WWE difficilmente lo parcheggierà in secondo piano.

 

Giacomo Mooregasm Zambon

Le categorie della guida

Link correlati