Questo sito contribuisce alla audience di

Hulk Hogan alla TNA: The Legend is here!

Torna sulle pagine di superEva Wrestling, il nostro opinionista Alberto "The Crow" Ferrero per parlarci di Hulk Hogan, del suo Tour in Australia e dell'approdo in TNA...

Hulk Hogan alla TNA: The Legend is here!

L’avvincente tour australiano sponsorizzato in lungo e in largo insieme all’amico Eric Bischoff, nonché l’inatteso e clamoroso ingresso in TNA, rispalancano le porte del ring al mito per eccellenza dello sport entertainment, l’unico, il solo, inimitabile, invincibile ed indistruttibile (scusatemi la solenne sviolinatura) Hulk Hogan, tempo dopo il match vinto contro Randy Orton a Summerslam circa tre anni fa, tra una meritata standing ovation e tanta nostalgia, in quello che sembrava essere l’ultimo atto di una lunga ed onorata carriera.

Frattanto la sfera familiare non sembra avergli riservato lo stesso illustre trattamento, considerando infatti i guai giudiziari del figlio Nick, il divorzio dalla moglie Linda, la love-story con una ragazza sì e no coetanea di sua figlia Brooke e le sconcertanti dichiarazioni inerenti persino un suo tentativo di suicidio. Insomma, il mitico Hulkster aveva bisogno di far rinascere la sua stella, quale dunque occasione migliore se non il tour australiano in compagnia di amici e colleghi fidati quali Ric Flair, Umaga, Mr.Kennedy, Godfather, Val Venis, Heidenreich, Big Daddy V, Nasty Boys e chi più ne ha più ne metta, e poco importa se essi ora si chiamino Aumanga, Val Venise, King V, Pimpfather o Mr. Ken Anderson, fatto sta che, se è nel momento del bisogno che si vedono i veri amici al proprio fianco, allora Hulk non può che esserne fiero di quanti abbiano voluto affettuosamente condividere con lui l’atteso rientro sul ring.

Riguardo invece alla sua nuova avventura in TNA, oltre ad essere per lui ovviamente una sorta di scommessa personale, godendo tra l’altro del controllo creativo del suo personaggio, sicuro anche il fatto che Hulk porterà con sé qualche nome altisonante di sua fiducia e già a tale proposito impazza sul web il toto-nome in relazione a chi potrebbe affiancare The Immortal alla corte di Dixie Carter; Nasty Boys, alias Brian Knobs & Jerry Sags, ed Ed Leslie, ovvero il ben più noto Brutus “The Barber” Beefcake, i più gettonati, a seguire Scott Hall, Umaga, Mr.Kennedy e, perché no, Ric Flair, ma c’è chi dice anche che Hogan vorrebbe avviare contatti addirittura con Rob Van Dam. Praticamente sul carro del vincitore potrebbero salirci un po’ tutti, bisognerà però solo vedere se la TNA avrà modo di sopperire agli esosi costi che richiederebbe l’operazione Hogan, annessi e connessi. Un fatto è certo: con Hulkamania di mezzo ci sarà da divertirsi! Vince Russo permettendo…A proposito, non è che Booker T se n’è voluto andar via ora che stava appunto per arrivare Hulk?

Alberto “The Crow” Ferrero

Hulk Hogan alla TNA: The Legend is here!Hulk Hogan alla TNA: The Legend is here!Hulk Hogan alla TNA: The Legend is here!

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Giandomenico

    19 Nov 2009 - 07:19 - #1
    0 punti
    Up Down

    Bravo Crow: ho trovato il tuo articolo interessante e comprensibile (merce ormai rara sui siti che parlano di wrestling). Sono contento che, sebbene nella rete troppi fessi gestiscano rubriche sulla lotta, ci sia almeno qualcuno in gamba come te che sappia fare bene il proprio mestiere. Scrivi infatti con chiarezza, prima di farlo evidentemente ti documenti a dovere e, peraltro, il tuo stile non è monotono (se penso invece alle porcherie propinate da certi ignorantacci come Lucon o certi pezzenti quali Caroli.. palloni gonfiati con olezzante metano).Finalmente ho letto un articolo scritto bene sul wrestling.
    Forza Cow!E continua a tenere informati tutti gli appassionati del business.

  • Giandomenico

    19 Nov 2009 - 07:21 - #2
    0 punti
    Up Down

    Silent, please: The Crow is writing about wrestling…

Le categorie della guida