Questo sito contribuisce alla audience di

VIPARITA KARANI variante di riposo pos. invertita con appoggio

prima posizione di rilassamento.Questa posizione produce armonia e ridà energia al corpo, alla mente e allo spirito.

Questa è considerata la regina delle posizioni rigeneranti, perchè associa i benefici del rilassamento aquelli delle posizioni “a testa in giù”. Permette al corpo di sciogliere le tensioni e rigenerarsi in breve tempo. L’inversione della circolazione favorisce l’eliminazione delle tossine e l’apporto di sangue ossigenato al cervello. Il sangue non ha più bisogno di essere pompato verso l’alto, ma rifluisce naturalmente verso il cuore, che si riposa e si rigenera rapidamente.

Inoltre, quando la testa si trova più in basso del cuore, il cervello riceve un messaggio di calma.

BENEFICI:migliorala circolazione sistemica, tonifica il sistema endocrino e immunitario, calma il sistema nervoso.

CONTROINDICAZIONI:ernia iatale; ipertensione grave (mentre contribuisce a regolarizzare la pressione nell’ipertensione leggera). Non eseguire durante il periodo mestruale.

PER LA PRATICA:un cuscino cilindrico e una coperta piegata per la testa, oppure diverse coperte piegate, un piccolo asciugamano arrotolato, una parete libera a cui appoggiarsi.

1)Sistema il cuscino cilindrico, o una pila di coperte piegate, a circa cinque/dieci cm. dalla parete. La base di sostegno dev’essere abbastanza alta da mantenere il bacino più su delle spalle e abbastanza ampia da sostenerti dal bacino alla base inferiore della cassa toracica, quindi le dimensioni vanno adattate alla lunghezza del busto di ciascun individuo; a una persona più alta, per esempio, servirà unsupporto più alto e lungo.

2)Siediti sul cuscino con il fianco destro contro la parete. Piega le gambe e appoggia le mani a terra.

3)Ruota sui glutei e stendi le gambe una alla volta al muroi appoggiandoti all’indietro sugli avanbracci.

4)I glutei devono essere il più vicino possibile al muro, ma se lo stiramento dei tendini delle gambe è troppo intenso,allontanati un pò. Senti il peso delle gambe che appoggia sul bacino e sugli ischi

5)Rilassati con le braccia aperte di lato all’altezza delle spalle, il palmo delle mani è verso l’alto. Se ti trovi col mento più in alto della fronte, metti una coperta sotto la testa e il collo. Se senti ancoradolore al collo, sostieni la curva con un piccolo asciugamano arrotolato.

6)Per aumentare l’apertura del torace, piega i gomiti e appoggia gli avambracci a terra con le dita delle mani rivolte verso la testa. Respira e osserva l’addome che si espande, le costole ed il diaframma che si sollevano e si aprono di lato. Tutti gli organi dell’addome si decontraggono e si rigenerano. Il cuore riposa.Porta l’attenzione sul plesso addominale, dove rifluiscono il sangue e la linfa che scendono dalle gambe. Riposa tranquillo con gli occhi chiusi, rilassa i muscoli facciali, gli occhi, le orecchie, lalingua perchè, quando questi organi sono passivi, l’intero sistema nervoso si rilassa. Lascia che la respirazione ti conduca in uno stato di rilassamento sempre più profondo.

7)Per rialzarti, muoviti con lentezza e comincia coll’allontanare la coperta e/o l’asciugamano che hai sotto la testa.

8)Piega le gambe, mantenendo la pianta dei piedi al muro.

9)Scivola giù dal cuscino in direzione della testa e rimani sdraiato con la schiena a terra e i piedi in alto.

10)Quando sei pronto ad alzarti, girati su un fianco e poi mettiti a sedere.