Questo sito contribuisce alla audience di

POSIZIONE DELL'ARCO (dhanurasana)

Questa posizione è così chiamata, perche le braccia servono da corda per tendere le gambe e il dorso, formando un arco (dhanur).

-PREPARAZIONE:

Bocconi, la fronte piegata al suolo, piega le ginocchia per afferrarti le caviglie con le mani.

-ESECUZIONE:

Espira a fondo e tira le gambe all’indietro. Esse compiono in tal modo un gioco di leva, sollevando il dorso. Le braccia sono tese, ma non piegate. Proseguendo lo aforzo di estensione dei piedi all’indietro verso l’alto, e secondo la tua elasticità dorsale, formerai un arco teso. Solo l’addome poggia a terra. La testa è rovesciata all’indietro per quanto possibile; le ginocchia sono divaricate, le dita dei piedi si toccano.

-MANTENIMENTO:

Serra le gambe e mantieni questa posizione respirando per tutto il tempo che ti è possibile, da qualche secondo ad un minuto. Se sei un principiante, puoi, una volta assunta la postura, abbandonarla senza allentare le mani, ricominciando tre volte.

Si possono ottenere effetti più pronunciati da questa posizione, se ci si dondola avanti e indietro, poi da sinistra a destra e da destra a sinistra.

Oppure, espirando, puoi rotolare completamente su un fianco e, inspirando, rotolare sull’altro fianco.

-TERMINE:

Rilassati dolcemente, e rimettiti bocconi. Riposa il ginocchio destro poi la gamba sinistra alternativamente, respirando normalmente.

-CONCENTRAZIONE:

Sulla colonna vertebrale.

-RESPIRAZIONE:

In relazione allo sforzo richiesto, è normale che il ritmo sia accelerato, sopratutto all’inizio; tenta di respirare con la maggior calma possibile, non trattenere il respiro.