Questo sito contribuisce alla audience di

Troppi koala in Australia

Il boom della popolazione di koala degli ultimi tempi ha decimato gli alberi di eucaliptus, il loro cibo preferito, costringendo il governo locale a prendere provvedimenti. Fortunatamente la proposta di abbattere le migliaia di animali in eccesso è stata respinta a favore di una campagna di sterilizzazione.

Sarà quadruplicato il numero di koala da sterilizzare a Kangaroo Island, a sud-ovest di Adelaide, dove il manto forestale è stato devastato dal loro appetito per le foglie di eucalipto. Lo ha deciso il governo dello stato dell’Australia meridionale, dopo aver constatato che la popolazione degli amati marsupiali simili a orsacchiotti continua a moltiplicarsi, nonostante un programma in corso da otto anni per tentare di limitarla. Secondo gli esperti governativi la popolazione di koala, nell’isola di 4500 kmq, è arrivata a 27 mila, molte migliaia più dei livelli sostenibili. La raccomandazione di uccidere il numero in eccesso è stata respinta a favore della sterilizzazione chirurgica, combinata con il trasferimento fuori dell’isola, nel timore di provocare proteste internazionali, con un impatto devastante sul turismo.

Quest’anno saranno quindi sterilizzati 650 animali per lo più tramite vasectomia, contro i 145 dello scorso anno, mentre altri 550 saranno catturati e portati nel continente. “Senza predatori naturali la popolazione di koala è esplosa e si stanno letteralmente mangiando il loro intero habitat”, ha detto il ministro statale dell’Ambiente, John Hill. “È assolutamente importante prendere delle misure”. Vi sono due maniere per farlo: possiamo sparargli contro o impedire loro di riprodursi, noi abbiamo scelto la seconda”, ha aggiunto.

Tutt’altro che convinta l’Australian Koala Foundation, secondo cui il programma di sterilizzazione e trasferimento danneggia la reputazione internazionale dell’Australia. Secondo la direttrice della fondazione, Deborah Tabbart, la sterilizzazione di 650 marsupiali quest’anno avrà scarso effetto, mentre i 550 trasferiti in continente probabilmente moriranno entro un paio di settimane. Tabbart ha aggiunto che le ricerche della fondazione indicano che i koala nell’isola sono soltanto 10 mila, non 27 mila come sostiene il governo. “I koala sono un importante attrazione turistica e debbono essere salvati”, ha detto. (ANSA)

Ultimi interventi

Vedi tutti