Questo sito contribuisce alla audience di

Non fate i polli, mangiate sano

Questo lo slogan della campagna della LAV (Lega AntiVivisezione) che ha l'obiettivo di raccogliere firme contro l'allevamento intensivo degli animali. Leggete attentamente e firmate!

L’allevamento intensivo dei polli al momento non è disciplinato da alcuna legge specifica, nazionale od europea: 5 miliardi di polli (450 milioni solo in Italia) vengono allevati nella discrezionalità delle industrie della carne. Il risultato sono animali ridotti a “macchine da carne”: selezionati geneticamente per crescere più in fretta, rinchiusi per tutta la loro brevissima vita in un capannone sovraffollato, vittime di gravi patologie e curati con antibiotici per evitare che muoiano prima di giungere all’età adatta per la macellazione.

Ma adesso possiamo cambiare le cose, possiamo dire basta agli allevamenti intensivi.

Per la prima volta l’Unione Europea si sta apprestando a regolamentare questo settore, con una Direttiva Europea che sarà emanata nei prossimi mesi. L’attuale proposta in lavorazione è fortemente orientata a garantire gli interessi dell’avicoltura europea, senza considerare il benessere degli animali ed i rischi per la salute umana.

La LAV si sta impegnando per modificare questa proposta e ottenere una normativa più favorevole agli animali e alla salute di tutti. Proponiamo il progressivo smantellamento dell’allevamento intensivo dei polli e la riconversione a sistemi di allevamento all’aperto, più rispettosi degli animali e della salute umana; chiediamo la fine delle pratiche di selezione genetica.

Potrai sostenere la nostra campagna con una firma sulla petizionerivolta al Governo italiano affinché si schieri in sede Europea contro l’allevamento intensivo e la selezione genetica di questi animali.

Per dare maggiore forza a questa campagna, stiamo raccogliendo fondi attraverso la cessione di un gadget appositamente realizzato per l’occasione: con una donazione minima di 10 Euro, potrai richiedere una confezione contenete due sacchetti di legumi e cereali provenienti da agricoltura biologica forniti da Alce Nero Cooperativa ed un simpatico ricettario vegetariano della LAV.

Ancora una volta abbiamo bisogno del tuo aiuto, ti chiediamo di essere al nostro fianco in questa difficile campagna, per dare più forza alla nostre richieste di maggior rispetto per gli animali e per la tutela della salute di tutti.

Il tuo aiuto è fondamentale per ottenere dei cambiamenti: invita i tuoi amici a firmare la nostra petizione, inviando la cartolina interattiva di Gino il Pollo, a fianco della LAV in questa importante campagna.CLICCA QUI PER INVIARE LA CARTOLINA

(tratto dal sito ufficiale della LAV)

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati