Questo sito contribuisce alla audience di

Il lungo sonno della Marmotta

La Marmotta è un roditore della famiglia delle Sciuridae, rappresentata da diverse specie, fra cui: Marmotta caudata (dalla coda lunga) Marmotta baibacina (marmotta grigia) Marmotta bobak Marmotta[...]

marmotta
La Marmotta è un roditore della famiglia delle Sciuridae, rappresentata da diverse specie, fra cui:
Marmotta caudata (dalla coda lunga)
Marmotta baibacina (marmotta grigia)
Marmotta bobak
Marmotta broweri (alaska)
Marmotta caligata (marmotta delle nevi)
Marmotta camtschatica (testa nera)
Marmotta flaviventris (ventre giallo)
Marmotta himalayana
Marmotta marmota (marmotta alpina)
Marmotta menbieri (di Menbier)
Marmotta monax (marmotta americana)
Marmotta olympus (marmotta olimpica)
Marmotta sibirica (della Mongolia)
Marmotta vancouverensis (dell’Isola di Vancouver)

Questo simpatico animaletto vive principalmente in territori montani che vanno dai 1500 mt. fino ai 3000 mt. di altitudine, dove si muove agilmente fra le rocce con straordinaria velocità. Il suo corpo è piuttosto pesante, ha una coda vistosa che termina con un ciuffo nero. La marmotta ha una testa rotonda con orecchie piccole e tonde e denti incisivi ben sviluppati. Il corpo può raggiungere, senza la coda, la lunghezza di 50 cm, è dotato di zampe con grosse unghie che utilizza per scavare e costruire la tana e le gallerie.

La marmotta si richiude in letargo, all’interno della profonda tana, da ottobre fino alla primavera. Prima del letargo la marmotta si procura le riserve di cibo, che consumerà durante il letargo, ingrassando notevolmente. Durante il letargo, la marmotta subisce un profondo cambiamento di temperatura corporea, che scende da 35° a 5° e un rallentamento dei battiti cardiaci da 130bpm a circa 15bpm.

La marmotta si riproduce in primavera. Dopo circa 1 mese di gestazione, da alla luce da 2 a 5 cuccioli nudi e ciechi che allatta e accudisce amorevolmente fino ai due mesi, quando sono completamente indipendenti.

E’ un animale vegetarianoche si nutre prevalentemente di germogli, fiori, erba e radici, occasionalmente di piccoli insetti.
La marmotta è un animale territoriale, segna infatti il territorio di appartenenza con particolari secrezioni delle ghiandole presenti sul muso e sulle zampe anteriori. In caso di pericolo, se il predatore è grosso l’unica possibilità è la fuga. Il fischio della marmotta impaurita è così acuto da essere udito a centinaia metri di distanza.

Ultimi interventi

Vedi tutti