Questo sito contribuisce alla audience di

Il Martin pescatore comune

L’Alcedo atthis, o Martin pescatore, è un uccello della famiglia degli Alcedinidae, fra cui il Martin pescatore comune è la specie più diffusa, unica vivente in Europa. Si tratta di un uccello[...]

martin pescatore
L’Alcedo atthis, o Martin pescatore, è un uccello della famiglia degli Alcedinidae, fra cui il Martin pescatore comune è la specie più diffusa, unica vivente in Europa. Si tratta di un uccello di circa 15 cm. di lunghezza e 40 gr. di peso con un vistoso piumaggio sgargiante dal blù al verde sul dorso. Sul collo e sulla gola presenta delle caratteristiche macchie bianche, mentre il petto è arancione nei maschi e castano chiaro nelle femmine. Il capo è abbastanza grande con un lungo e robusto becco nero.

Il Martin pescatore vive nelle vicinanze di corsi d’acqua, posato sui rami in attesa della sua preda. Compie agili voli a raso dell’acqua e quando prende quota si esibisce nel volo a “spirito santo”. Resta immobile in volo finchè non individua la preda e poi si getta in picchiata per afferrarla. La sua alimentazione è costituita da pesce, quindi vive a ridosso dei corsi d’acqua o dei litorali. Oltre al pesce si nutre anche di libellule, insetti, larve e piccoli granchi.

Durante la fase del corteggiamento, per attirare la femmina il Martin pescatore sfoggia il suo colorato piumaggio ed emette dei brevi trilli. Una volta scelto dalla femmina, le offre la preda appena catturata e i due si picchiettano sul becco. La coppia si costituisce in genere dal mese di gennaio e i nuovi nati vengono alla luce tra marzo e agosto dopo una cova di circa 20 giorni effettuata da entrambi i genitori. Appena nati, i piccoli vengono nascosti in un tunnel sotterraneo per proteggerli dai pericoli, dove riescono a sopravvivere grazie alla loro grande resistenza alla alta concentrazione di anidride carbonica.

Ultimi interventi

Vedi tutti