Questo sito contribuisce alla audience di

Lo Sparviero nei cieli italiani

nisus, conosciuto maggiormente con il nome di Sparviero è un uccello appartenente alla famiglia degli Accipitridae che vive nei climi temperati e subtropicali di quasi tutta l’Europa e Asia[...]

sparviero nisus, conosciuto maggiormente con il nome di Sparviero è un uccello appartenente alla famiglia degli Accipitridae che vive nei climi temperati e subtropicali di quasi tutta l’Europa e Asia centrale. Durante le migrazioni invernali si sposta in Africa settentrionale ed India. Il suo habitat naturale è contraddistinto da radi boschi montuosi, anche se alcune colonie sono state segnalate sui litorali italici, in particolar modo dell’Isola Palmaria, la più grande delle Isole della regione Liguria.

Lo sparviero è il più piccolo dei rapaci diurni che nidifica sulle Alpi. Presenta corte ali arrotondate e una coda lunga che gli consente un volo molto agile. Lo sparviero ha un corpo sottile di circa 30 cm. di lunghezza, con ali lunghe in media 15-16 cm. Ha una piccola testa con un bel becco adunco e le dita dei piedi munite di robuste unghie. La femmina di Sparviero è molto più grande, con una apertura alare di oltre 70 cm.

Per entrambi i sessi il piumaggio è di color cinerino scuro superiormente e bianco solcato da linee ondulate e striature color ruggine nella parte inferiore. La coda presenta 5 o 6 fasce nere e l’estremità è bianca. Il volo è caratterizzato da spedite picchiate al suolo e successive vertiginose risalite in quota.

Nell’alimentazione dello sparviero compaiono uccelli di qualsiasi taglia, che grazie alla sua agilità in volo riesce a catturare senza fatica. La femmina depone in media 3-5 uova ogni covata e, trascorsi circa 35 giorni dalla deposizione, vengono alla luce i piccoli che vengono nutriti a lungo da entrambi i genitori.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com

Ultimi interventi

Vedi tutti