Questo sito contribuisce alla audience di

Uistitì

Famiglia dei Cebidae


Il Callithrix pygmaea, meglio conosciuto con il nome di Uistitì pigmeo, è un rappresentante dei primati della famiglia dei Cebidi che abita le foreste ricche di sottobosco di Perù, Bolivia, Brasile, Colombia e nel bacino del Rio delle Amazzoni.
Il suo corpo è decisamente piccolo, misura infatti soli 30 cm. dei quali oltre la metà sono rappresentati dalla coda. Il corpo è ricoperto da un fitto pelo morbido, nerastro sul dorso con striature grigiastre e nere. Il capo e il collo sono bruno grigiastri, mentre il ventre tende all’arancione. La coda è segnata da anelli brunastri.

L’Uistitì pigmeo ha abitudini di vita diurne. Vive raggruppato in piccoli nuclei famigliari, saltellando nel sottobosco alla ricerca di linfa e gommoresina che ricava dagli alberi, rompendo la corteccia con i forti denti incisivi. Oltre a ciò, l’Uistitì si ciba anche di frutta e insetti.

Durante il periodo della riproduzione, una sola femmina del gruppo famigliare si riproduce. Dopo una gestazione di 3 mesi da alla luce due gemelli, che vengono curati principalmente dal maschio aiutato dagli altri esemplari del gruppo. La femmina si occupa solo dell’allattamento. Una volta adulti, i giovani Uistitì restano solitamente all’interno del gruppo famigliare.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com autore: Joachim S. Muller

Ultimi interventi

Vedi tutti