Questo sito contribuisce alla audience di

Vedova nera

Famiglia dei Theridiidae


La Latrodectus mactans, meglio conosciuta con il nome di Vedova nera, è un ragno velenoso del genere Latrodectus che abita nei climi secchi e caldi del continente Americano. Una specie, la Latrodectus tredecimguttatus, è la cugina meno velenosa di Vedova nera che vive anche in Italia.
Il nome della Vedova nera sembra derivare dal termine latino “mactans” che significa uccidere, per via della abitudine del ragno femmina ad uccidere il compagno subito dopo l’accoppiamento. Questo atteggiamento, nella realtà, si verifica abbastanza sporadicamente.

Il corpo della Vedova nera è di colore nero, solcato da una macchia rossa sul ventre, e raggiunge dimensioni massime di circa 40 mm. L’esemplare maschio ha dimensioni molto inferiori, non è velenoso e di colore arancione. La Vedova nera conduce una vita riparata al sicuro nella sua tana, esce soltanto di notte alla ricerca del cibo, soprattutto altri ragni ed insetti.
Una volta catturata la preda, la Vedova nera inacula il suo potente veleno e successivamente aspira la preda già pre-digerita dagli enzimi.

Durante il periodo della riproduzione il maschio prepara una ragnatela imbevuta del suo sperma e la trasporta in cerca di una femmina. Trovata la compagna, il maschio strofina le zampe anteriori come corteggiamento. Dopo l’accoppiamento, talvolta la femmina uccide il maschio. La femmina depone fino a 100 uova, racchiuse all’interno di una tela chiamata cocoon. Questa sacca viene appesa e, dopo circa 20 giorni, vengono alla luce i piccoli.

Fonte fotografica e crediti: www.commons.wikimedia.org

Ultimi interventi

Vedi tutti