Questo sito contribuisce alla audience di

Crocidura suaveolens

Famiglia dei Soricidae


Il Crocidura suaveolens, meglio conosciuto con il nome di Crocidura minore, è un mammifero soricomorfo diffuso dal Portogallo, Spagna, Egitto, Arabia Saudita, comprendendo Europa centro-orientale fino alla Cina.
In Italia lo troviamo su tutto il territorio ad eccezione delle Isole maggiori.
Il suo habitat naturale è composto dalle praterie, macchia mediterranea e aree boschive fino ad una altezza di circa 1800 metri.

Fisicamente la Crocidura suaveolens si presenta con un corpo di piccole dimensioni, raggiungendo una lunghezza massima di circa 6-8 cm.
Il pelo della pelliccia ha colore di fondo grigiastra, con svariate sfumature superiori rossiccie e brunastre. Il ventre è grigio chiaro e sfumata di giallo e ocra. Il muso è affusolato e pronunciato, le orecchie sono piccole e la coda è relativamente corta.

La Crocidura suaveolens si nutre di ragni, insetti e piccoli invertebrati oltre a semi e radici vegetali.
A partire dalla primavera, inizia il periodo della riproduzione. Le femmine affrontano fino a 3-4 gestazioni ogni anno, ognuna della durata di circa 1 mese.
La madre pratica sulla cucciolata il caravannig, una pratica per mezzo della quale i piccoli si aggrappano alla coda della madre e quest’ultima è in grado di spostarli contemporaneamente in caso di pericolo.

Le tane vengono costruite fra le fessure delle roccie o direttamente nel terreno, al riparo di un cespuglio erboso. L’interno della tana viene rivestito utilizzando ramoscelli secchi e foglie.
Fra i predatori della Crocidura suaveolens la civetta, il barbagianni e l’allocco.

Fonte fotografica e crediti: eol.org copyright public domain autore: Michael Kesl

Ultimi interventi

Vedi tutti