Questo sito contribuisce alla audience di

Suncus etruscus

Famiglia dei Soricidae


Il Suncus etruscus, conosciuto anche con il nome di Mustiolo etrusco, è un mammifero diffuso in tutto il Mediterrane. Il suo areale si espande fino all’India e al Pakistan.
In Europa è presente in tutta la penisola iberica, sui Balcani, Italia, Ticino e Francia.
In Italia lo troviamo su tutto il territorio pianeggiante fino ai primi rilievi collinari. In Sardegna, in special modo, troviamo una sottospecie endemica, il Suncus etruscus pachyurus.
Il suo habitat naturale è composto dai terreni cespugliosi delle aree soleggiate e calde.

Fisicamente il Suncus etruscus è di ridotte dimensioni, tanto da essere considerato il più piccolo mammifero vivente sulla terraferma. Il carattere identificativo del Mustiolo etrusco è una pelliccia serica composta da peli sottilissimi di colore grigio-bruno-rossastro. Le parti ventrale sono più chiare. Al di sopra della pelliccia si ergono dei lunghi peli tattili distribuiti su tutto il corpo.
Il capo ha forma appuntita, con piccoli occhi nascosti nella pelliccia. La bocca, fornita di denti bianchissimi, è contornata da evidenti vibrisse, mentre le orecchie sono piuttosto grandi e visibili.

Il periodo della riproduzione cade durante la stagione calda, a partire dal mese di maggio. La femmina affronta una gestazione di circa 28 giorni, al termine della quale da alla luce da 2 a 4 piccoli.
Il Suncus etruscus conduce una vita parzialmente notturna. Uscito dalla tana va alla ricerca del cibo, rappresentato da insetti e ogni altra sorta di invertebrati e vertebrati di piccola taglia.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com licenza creative commons autore: Matteo Paolo Tauriello

Ultimi interventi

Vedi tutti